Warning: Undefined variable $ub in /home/forex685/public_html/wp-content/plugins/advanced-page-visit-counter/public/class-advanced-page-visit-counter-public.php on line 148

Warning: Undefined variable $ub in /home/forex685/public_html/wp-content/plugins/advanced-page-visit-counter/public/class-advanced-page-visit-counter-public.php on line 160
Domande - Forexy

Molte persone pongono questa domanda.

Non in tutti i casi, ma talvolta utilizzano il marketing per introdurre nuove persone inesperte al trading. Quindi, noleggiano Ferrari o Lamborghini o mostrano una vita di lusso per far leva sui sogni e desideri delle persone e usano il trading come ponte per raggiungere questi sogni.

Naturalmente dicono che è facilissimo, si può guadagnare in pochissimo tempo milioni di euro.

Tutto questo non è vero perché serve tempo, studio ed esperienza.

Da cosa possono guadagnare?

Dall’apertura di conti presso Broker mediante affiliazione. Da commissioni sulle compravendite mediante affiliazione a broker. Dalle visulaizzazioni mondiali su youtube o social.

Conoscono il trading e guadagnano realmente dal trading?

Se sei un esperto e guardi i loro video puoi facilmente renderti conto che non hanno nemmeno idea di cosa sia il trading.

Matematicamente è impossibile ottenere profitti con le strategie che indicano sui loro video di youtube. Lo dice la matematica non opinioni personali. Sarebbe come affermare che 2+2=5.

Se però non si conosce la matematica allora si prova a credere che 2+2 può fare 5. Molti provano a crederci.

Se diventi un esperto di mercati valutari ti accorgi subito che ciò che dicono non ha un senso logico.

  1. Prima di tutto ci sono oltre 1000 indicatori. Se proviamo a metterli insieme su un grafico contrastano uno con l’altro, pertanto un operatore impazzirebbe.
  2. Secondo, gli indicatori rappresentano graficamente formule matematiche ricavate dalla media dei prezzi precedenti. Usare prezzi precedenti per prevedere prezzi futuri è matematicamente e statisticamente folle sui mercati finanziari. Domani potrebbe uscire una notizia imprevedibile e contraria ad ogni previsione. Quindi meglio fare una previsione in base al passato o meglio attendere la notizia ed evitarla o cavalcarla come fare surf su una nuova onda?
  3. La formula degli indicatori contiene i prezzi. Quindi è il prezzo che muove l’indicatore e non l’indicatore il prezzo. Quindi non posso usare l’indicatore per prevedere dove andrà il prezzo perché è il prezzo stesso a formare la formula dell’indicatore. A questo punto guardo direttamente il prezzo e faccio la mia analisi.
  4. Se il prezzo crolla per una news negativa, allora crollano tutti e 1000 gli indicatori, anche se segnavano tutti e 1000 rialzo. Quindi non si possono fare sistemi automatici basati sugli indicatori.
  5. Da ultimo, gli indicatori sono sempre in ritardo rispetto al prezzo perché prima esce il prezzo e poi l’indicatore si adegua.
  1. Perché non ha una strategia
  2. Perché non rispetta un rapporto minimo di rischio rendimento 1:2
  3. Perché non ha una strategia per rispettare il rapporto rischio rendimento 1:2
  4. Perché acquista a caso
  5. Perché non ha una routine
  6. Perché non ha un metodo per riconoscere chiaramente le tendenze di prezzo e fare solo operazioni in tendenza
  7. Perché non guarda o aspetta il rilascio di news

#1 Prima di tutto bisogna conoscere bene l’uso di tutti gli strumenti di analisi finanziaria. 

Per “conoscere bene” si intende conoscenza professionale, non le informazioni che trovi su youtube spiegate dall’appassionato di turno che fa il cameriere o il pizzaiolo e non ha mai lavorato in una sala cambi.

#2 Secondo bisogna capire il funzionamento delle dinamiche di rapporto rischio rendimento. 

In pratica puoi avere 9 operazioni in profitto e poi arriva una perdita superiore a tutte queste 9 vincite e sei in perdita nuovamente.

Quindi prima capire come non bruciare il conto.

Arrivano ogni mese nuovi trader sui mercati che fanno vincite astronomiche. Dopo qualche settimana spariscono perché hanno bruciato il conto.

#3 Solo a questo punto puoi passare all’analisi grafica

Si parte dal riconoscimento delle tendenze usando il livelli chiave, le trend line, Fibonacci, Elliott e tanto altro….

Poi ci sono le news.

Poi c’è la correlazione.

#4 Poi ci sono i cicli dei Market Maker

Ci sono i pattern dei Market Maker nelle varie sessioni di mercato

#5 C’è poi l’impostazione di una routine giornaliera

Non si può arrivare ogni mattina sul mercato senza sapere da dove iniziare. Questo lo lasciamo ai dilettanti. Chi lavora come un professionista sa precisamente cosa fare ogni mattina, da dove iniziare e come finire.

Significa che se perdo in un investimento lascio 100€ sul mercato. Se guadagno da un investimento incasso minimo 200€ dal mercato.

Quindi, se perdo 5 volte su 10 ho lasciato 500€ sul mercato. Se guadagno 5 volte su 10 ho incassato 1.000€ dal mercato. Ho perso 5 volte su 10 ma ho guadagnato 500€.

Se invece non controllo il rapporto rischio rendimento, posso guadagnare 100€ 9 volte e perdere 1.000€ in un solo investimento ed essere a -100€ anche se ho avuto una percentuale di vincita del 90%.

Ecco perché chi dice di avere una strategia con tasso di vincita ll’80% sta omettendo di dire che questa strategia funziona se si è in grado di mantenere un rapporto rischio rendimento adeguato.

Assolutamente no!

Chi dice di guadagnare dai robot sul Forex è perché ha altri interessi di guadagno come ad esempio far aprire conti presso broker e guadagnare dalle affiliazioni. O guadagnare tramite affiliazione percentuali sulle compravendite degli iscritti.

Perché non si può automatizzare il trading sul forex?

Semplicemente perché un computer non può prevedere cosa dirà domani il governatore della banca centrale europea. Non può prevedere se i tassi di interesse aumenteranno o diminuiranno e di quanto rispetto ai precedenti. Non può prevedere i tassi di disoccupazione relativi alle varie nazioni e valute corrispondenti e tante altre news.

Copyright 2022 by Vita Communications di Vita Alessandro Vito P.I. 02272380748 N°Registro Imprese: 133260 I Contatti: info@forexy.it
La tua strategia di analisi tecnica non funziona? SCOPRI COSA FUNZIONA >
Vuoi contattarci?